Nave italiana riporta in Libia migranti. Salvini: "Guardia costiera non coinvolta"
Una nave italiana ha riportato in Libia 108 migranti che erano stati soccorsi mentre si trovavano su un gommone nel Mediterraneo. La Asso 28, nave di supporto a una piattaforma petrolifera, si sarebbe coordinata con la sala operativa di Roma e poi con la guardia costiera libica secondo quanto riportato dalla Ong Open Arms. Ma Salvini su Facebook assicura: "È falso, la guardia Costiera Italiana non ha partecipato a nessuna di queste operazioni”. Si tratta in ogni caso di un episodio senza precedenti e ora il rischio è la violazione della legislazione internazionale che garantisce il diritto d'asilo e non riconosce la Libia come porto sicuro. L'Unhcr sta raccogliendo tutte le informazioni necessarie