Nave Costa, una delle vittime è violinista ungherese di 38 anni

Budapest (Ungheria), 18 gen. (LaPresse/AP) - Una delle vittime della Costa Concordia naufragata all'Isola del Giglio è Sandor Feher, un violinista ungherese di 38 anni che lavorava sulla nave. Lo ha fatto sapere il portavoce del ministero degli Esteri di Budapest, Jozsef Toth, aggiungendo che l'uomo è stato trovato all'interno della nave ed è stato identificato dalla madre a Grosseto. Jozsef Balog, un pianista che lavorava con Feher sulla Costa, ha detto al giornale Blikk che il violinista indossava un giubbotto salvagente ma ha deciso di tornare nella sua cabina per impacchettare il violino. Feher è stato visto l'ultima volta sul ponte mentre era diretto nella zona della nave dove dovrebbe essere salito su una scialuppa di salvataggio. Secondo Balog, il violinista aveva aiutato alcuni bambini in lacrime a mettere i giubbotti salvagente prima di ritornare nella sua cabina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata