Nave Costa, estrazione del carburante al via forse già domani

Roma, 17 gen. (LaPresse/AP) - Se le autorità italiane daranno l'autorizzazione, le operazioni di rimozione del carburante dalla nave Costa Concordia semiaffondata all'isola del Giglio potrebbero iniziare domani. Lo ha fatto sapere la compagnia olandese Smit, incaricata della rimozione, aggiungendo di prevedere che le saranno necessarie tra due e quattro settimane per le operazioni. La compagnia di Rotterdam ha dichiarato inoltre che le operazioni di ricerca dei 29 dispersi hanno la priorità e che prima della rimozione del carburante dovrà effettuare una perizia sulla nave. Funzionari hanno riferito intanto che le due operazioni potranno svolgersi parallelamente. Nella nave ci sono circa 2380 di tonnellate di carburante, che se si riversassero nelle acque circostanti l'isola provocherebbero un disastro ambientale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata