Napoli, uccise per sbaglio un 23enne nel 2009, preso noto camorrista

Napoli, 5 nov. (LaPresse) - I carabinieri di Torre Annunziata stanotte hanno arrestato un 32enne, elemento di spicco del clan camorristico dei 'Sorrentino' attivo a Scafati (Sa), perché ritenuto responsabile di omicidio e di detenzione e porto illegale di armi. L'uomo infatti pianificò e organizzò un agguato per uccidere un affiliato al gruppo camorristico dei 'Giugliano-Fabbrocino', attivo nelle aree di Poggiomarino e Ottaviano, che doveva essere "severamente punito" perché aveva picchiato il figlio del capo clan dei 'Sorrentino'. A morire invece il 9 luglio 2009 a Poggiomarino, fu un incolpevole 23enne.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata