Napoli, traffico atti processuali al tribunale: 45 indagati, 22 arresti

Napoli, 15 gen. (LaPresse) - La procura di Napoli ha indagato 45 persone per un giro di corruzione all'interno degli uffici giudiziari, del tribunale di sorveglianza e della corte d'appello. Dalle cancellerie del tribunale venivano forniti i riferimenti ai numeri di procedimenti, nominativi di soggetti interessati, finanche chi veniva pedinato. I funzionari corrotti, su mandato di avvocati e faccendieri, arrivavano anche a sottrarre atti ad alcuni fascicoli, in cambio di regalie e denaro. C'erano addirittura delle specie di preziari, non solo i dipendenti infedeli proponevano agli intermediari nuove possibili 'incursioni' ei fascicoli. Tutto è stato prima intercettato e poi addirittura ripreso da telecamere nascoste appositamente installate. L'ordinanza odierna applica 26 misure cautelari, di cui tre in carcere, 22 ai domiciliari ed un'interdizione. Coinvolti: 4 avvocati, 9 dipendenti pubblici, 3 faccendieri. Ai domiciliari anche un commissario di polizia, in corso delle perquisizioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata