Napoli, tentano di rapinare prostituta: inseguiti e arrestati

Napoli, 10 nov. (LaPresse) - Questa notte, gli agenti della polizia del commissariato Ponticelli hanno arrestato un 18enne napoletano residente a Novi Ligure ed un 19enne, ritenuti responsabili di tentata rapina e lesioni personali ai danni di una 31enne prostituta nigeriana.

Dopo aver consumato, i due ragazzi, anziché pagare quanto pattuito, l'hanno minacciata di morte intimandole di consegnare loro tutto il denaro che aveva con sé. La straniera si è rifiutata e ha iniziato a lottare con i due, finché le ha avvolto al collo la tracolla della borsa e, salito sullo scooter dietro al complice, l'ha trascinata per alcuni metri.

Di fronte alla tenace resistenza della donna, i due hanno preferito allontanarsi. Tornati poco dopo qualche minuto hanno provato a tirarle contro alcune bottiglie di vetro, che la nigeriana è riuscita a scansare. Nel frattempo si è avvicinata una pattuglia dei carabinieri ed i due si sono dati alla fuga. Le centrali operative di polizia e carabinieri hanno diramato la notizia a tutte le pattuglie operanti in città e poco dopo, in via Repubbliche Marinare, la volante del commissariato Ponticelli li ha intercettati, inseguiti e dopo alcuni chilometri bloccati.

La vittima della tentata rapina è stata quindi accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale Villa Betania dove è stata medicata e giudicata guaribile in 4 giorni. I suoi due aggressori sono stati pertanto arrestati ed in giornata verranno giudicati con rito direttissimo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata