Napoli, spaccio cocaina e crack: 18 arresti
L'indagine trae origine dal tentato omicidio di due soggetti di Marcianise

Nelle prime ore della mattinata odierna, in provincia di Napoli i carabinieri della compagnia di Marcianise stanno dando esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 18 indagati (14 in carcere e 4 agli arresti domiciliari), emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione distrettualeaAntimafia, ritenuti responsabili associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.


L'indagine, che trae origine dal tentato omicidio di due soggetti di Marcianise, avvenuto a Caivano il 12 settembre 2012, ha consentito, tra l'altro, di accertare l'esistenza di un gruppo criminale dedito alla gestione delle piazze di spaccio di sostanze stupefacenti di cocaina e crack a Melito, Napoli, per conto del clan Amato-Pagano. Nel corso dell'attività i carabinieri hanno sequestrato droga per un peso complessivo di circa 12 Kg. tra marijuana, hashish, cocaina e crack.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata