Napoli, sequestro di beni per 228mila euro al clan Mariano

Napoli, 12 nov. (LaPresse) - Stamattina i carabinieri di Napoli hanno sequestrato beni per 228mila euro a tre persone del clan Mariano, attivo nella zona dei Quartieri Spagnoli a Napoli, al momento retto da Marco, fratello del boss Ciro 'o' picuozzo'. I tre sono ritenuti responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, ricettazione, contraffazione, commercio di prodotti falsi, con l'aggravante di aver agevolato il clan.

Il provvedimento di sequestro, firmato dal gip della IX sezione del tribunale partenopeo, e giunto al termine delle indagini della Dda, riguarda 3 veicoli, 4 conti bancari, 2 società e quote societarie riconducibili alla gestione di un bar e di un caseificio.

Lo scorso settembre, il clan Mariano era stato colpito da 45 arresti, 36 in carcere e 9 ai domiciliari. L'indagine ha permesso di dimostrare la piena operatività della cosca, riorganizzatasi dopo la scarcerazione di Marco Mariano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata