Napoli, sequestra consuocera e minaccia di incendiare casa: fermato 80enne

Napoli, 15 dic. (LaPresse) - I carabinieri della stazione di San Giorgio a Cremano, Napoli, hanno arrestato un pensionato 80enne della provincia di Caserta per sequestro di persona e minaccia aggravata. L'uomo è andato nell'abitazione in via Gianturco della consuocera, anche lei 80enne, e usando una pistola, che poi si è rivelata giocattolo, ha costretto la donna a entrare con lui in cucina. Una volta nella stanza ha minacciato di incendiare l'appartamento con 2 bottiglie di benzina. I militari sono intervenuti d'urgenza in seguito alla richiesta di aiuto al 112 e, una volta riusciti a entrare in casa con le chiavi date dal figlio della vittima, sono riusciti a far uscire l'80enne dalla cucina dopo una breve opera di mediazione. E' emerso che il motivo del gesto era ottenere la restituzione di una somma di denaro ottenuta dalla vendita di un immobile della quale, secondo l'80enne, il figlio della signora si era impossessato ingiustamente. L'uomo è stato portato al carcere di Poggioreale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata