Napoli, scippatore perde cellulare: incastrato dai selfie
Dopo una vera e propria caccia all'uomo, il 35enne è stato arrestato

Perde il cellulare dopo un furto e viene incastrato dai selfie. E' successo ad uno scippatore 35enne, poi arrestato dali agenti del commissariato di San Ferdinando, a Napoli. Ieri mattina in via Filippo Bottazzi, l'uomo, a bordo di uno scooter, aveva notato gli orecchini di un'anziana donna che in quel momento era di rientro a casa imboccando il vialetto di un parco privato.

Così, dopo aver parcheggiato lo scooter, il 35enne si era posto alle spalle della vittima strappandole violentemente gli orecchini per poi tentare di fuggire. Infatti lo scippatore non si era reso conto che  il vialetto dove aveva parcheggiato il suo scooter era poi rimasto chiuso da un cancello automatico. A questo punto l'uomo rimasto intrappolato, era stato bloccato da alcune persone ma era riuscito comunque a liberarsi ed a fuggire.

Nella fuga tuttavia ha lasciato cadere sia gli orecchini appena scippati che un telefono cellulare. Ed è proprio da quest'ultimo che sono partite le indagini dei poliziotti per il rintraccio dello scippatore. Sul telefono gli agenti hanno visto una serie di 'selfie' perfettamente corrispondenti all'autore dello scippo.

A questo punto è scattata una vera e propria caccia all'uomo. Infatti subito la sala operativa ha allertato le volanti di Pianura, Vomero e San Ferdinando.

Mentre i poliziotti del commissariato San Ferdinando hanno rintracciato ed arresto il 35enne in un ospedale di Fuorigrotta a cui era rivolto per le ferite riportate nella fuga (aveva infatti tentato di forzare il cancello automatico ferendosi), quelli del commissariato Pianura hanno invece trovato e sequestrato lo scooter utilizzato nello scippo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata