Napoli, ristoratori: "Misure insostenibili, se chiudiamo fallisce l'Italia"

I ristoratori campani dell'area Flegrea esprimono preoccupazioni e perplessità in merito alla riapertura dei locali prevista per il prossimo 18 maggio. La Fase 2, per gli imprenditori del settore, non tiene conto delle enormi spese da sostenere, a fronte delle misure imposte per contenere il contagio da Covid-19. "Dal governo misure insostenibili, mancano linee chiare. Se fallisce il comparto della ristorazione, fallisce l'Italia".