Napoli, poliziotto salva da soffocamento bimba di 7 mesi
Pomeriggio 5 ha intervistato la madre della bimba e l'agente

Storia a lieto fine da Caivano, in provincia di Napoli: una bimba di 7 mesi, in preda a soffocamento, è stata salvata da un poliziotto fuori servizio. Approfondisce la vicenda Barbara d'Urso, durante Pomeriggio 5, collegandosi con la madre della bimba e con il poliziotto, Giuseppe Vittorioso, assistente capo della Polizia di Stato.


"Eravamo tornati da una passeggiata, stavamo per rientrare in casa quando ho notato che la bimba che tossiva" racconta la mamma Vittoria. "Ho iniziato a dare delle piccole pacche ma non si riprendeva e diventava cianotica con gli occhi rossi. Non sapevo cosa fare, mi son fatta prendere dal panico, chiamando mia sorella in casa".

 

 La sorella Chiara è però in attesa di un figlio e, presa dal panico non è riuscita ad aiutare la bimba. Entra così in gioco il poliziotto: la madre della piccola lo ha notato in auto. Lui si è accorto del soffocamento e ha preso in braccio la bimba tentando varie manovre per farla respirare, mettendola infine a testa in giù e facendo pressione per liberare così le vie aree da un corpo estraneo che la piccola aveva inghiotto. "E' stato un grande miracolo, quest'uomo è stato mandato da Dio" racconta la madre.
Durante il programma anche la testimonianza del poliziotto: "Dovevo rispondere al telefono, mi son fermato in auto, è stato un caso ma non ho esitato ad aiutarle".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata