Napoli, picchia la compagna incinta: lei perde il bambino
Il 44enne è accusato di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto

Picchia la compagna incinta e il feto nella sua pancia muore. È accaduto ieri sera a Procida, in provincia di Napoli. La donna chiama il 112 e racconta di essere stata picchiata dopo una lite dal compagno. La 37enne, che ha riportato anche varie contusioni, è stata portata in ospedale nella località campana e ha perso il feto di circa 20 settimane.

Dopo le prime ricostruzioni fatte dai carabinieri anche con la collaborazione della donna, che si è sfogata e ha raccontato di aver subito violenze anche nei giorni precedenti, i militari dell'Arma hanno arrestato il 44enne con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto. L'uomo si trova nel carcere di Poggioreale.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata