Napoli, operazione antidroga a Secondigliano: due in manette

Napoli, 4 nov. (LaPresse) - Un pregiudicato 52enne, noto negli ambienti malavitosi come 'Bombolone', e suocero di Marco Ricci, il giovane 18enne ucciso nella notte del 26 giugno scorso a Miano, è stato arrestato dalla polizia a Secondigliano nella zona Vanella Grassi nell'ambito di una operazione antidroga. I poliziotti hanno stretto le manette ai polsi anche a un altro pregiudicato, di 50 anni, che aveva il compito di radunare, all'interno di un palazzo, per poi indirizzare gli spacciatori, due per volta, nel luogo ove li attendeva un terzo complice, poco distante dalla zona, in vico Lungo Ponte. Murolo è stato trovato in possesso di un foglio dove erano state annotate delle cifre incolonnate, verosimilmente riferite al conteggio delle dosi di droga vendute. I due sono stati condotti nel carcere di Poggioreale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata