Napoli, operazione anticamorra: 30 arresti per estorsioni e usura

Napoli, 20 gen. (LaPresse) - Trenta persone sono state arrestate in un'operazione anticamorra dei carabinieri a Napoli. Sono accusate di usura ed estorsione aggravate dalle finalità mafiose. Gli arresti, disposti dalla Dda partenopea ed eseguiti dai carabinieri di Casoria, sono scattati dalle prime ore dell'alba in provincia di Napoli, a Prato e a Scalea (Cosenza). Delle 30 persone destinatarie dell'ordinanza di custodia cautelare, 23 erano libere e 7 già detenute. Si ritiene che appartengano al clan 'Moccia', attivo nei comuni napoletani di Afragola e Casoria. Le accuse ipotizzate a carico degli arrestati sono concorso in usura e tentata estorsione, con l'aggravante delle finalità mafiose. Le indagini, durate circa 3 anni, hanno permesso di documentare decine di prestiti a tassi usurari e numerose richieste estorsive a imprenditori, attività criminose risultate riconducibili al gruppo camorristico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata