Napoli: operai Whirlpool in protesta, blocchi stradali e cori contro il governo

"Siamo stanchi di ascoltare chiacchiere", dicono i lavoratori

(LaPresse) Gli operai della Whirlpool di Napoli sono scesi nuovamente in piazza all'indomani dell'incontro con il Governo che non ha portato soluzioni concrete per i lavoratori. Attualmente l'unica notizia certa è la chiusura dello stabilimento alla data del 31 ottobre 2020. "Siamo stanchi di ascoltare chiacchiere - dicono i lavoratori in corte - adesso basta, è il momento di cacciare le palle. Se questo governo non è in grado di difendere 400 famiglie si dimettano".