Napoli, nipote boss offre 10mila euro a carabinieri: arrestato

Napoli, 24 ago. (LaPresse) - Per evitare l'arresto ha offerto diecimila euro ai carabinieri che lo avevano fermato e che avevano trovato nella cintura dei suoi pantaloni una pistola calibro 9 per 21 con otto cartucce. Protagonista Marco Zazo, 26 anni, nipote del boss Salvatore Zazo: il giovane, a bordo di una moto di grossa cilindrata, è stato fermato dai carabinieri in via Campegna, nel quartiere Fuorigrotta, a Napoli, ma non si è fermato all'alt. Dopo un inseguimento, il ragazzo è stato bloccato dagli agenti. Durante la perquisizione, il 26enne ha offerto cinquemila euro a testa ai due agenti per evitare l'arresto. L'uomo, arrestato per porto illegale di arma da fuoco, ricettazione e istigazione alla corruzione, è stato condotto nell'istituto penitenziario di Secondigliano. L'arma sequestrata, risultata rubata il 7 agosto, sarà sottoposta agli esami balistici per accertare se sia stata utilizzata in agguati di camorra.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata