Napoli, latitante goloso tradito dalle merendine
(LaPresse) A marzo, travestito da addetto a lavori stradali, rapinava a mano armata i passanti del centro di Napoli insieme al fratello Alessio, arrestato un paio di mesi più tardi. Lui era riuscito a sfuggire alla cattura. Latitante da allora è stato scoperto dai carabinieri che hanno seguito la “pista delle merendine”, pedinando la sorella vivandiera che soddisfava i suoi desideri del palato. Il latitante si nascondeva in un appartamento nel quartiere napoletano di Vasto. Nel suo covo aveva confezioni di merendine di tutti i tipi e da tutte le parti, sulla tavola, nel frigorifero, sul letto.