Napoli, Cardinal Sepe: "I giovani sono il vaccino salvifico per costruire bene comune"

L'arcivescovo durante l'omelia  in occasione della festività di San Gennaro

(LaPresse) "Contro questi pericoli e questi mali, contro ogni forma di deviazione, i giovani sono chiamati a essere il primo argine contro ogni forma di deviazione, come protagonisti del cambiamento". Queste le parole del cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, nel corso dell'omelia pronunciata in occasione della festività di San Gennaro. "I giovani - ha concluso Sepe - sono la speranza e bisogna puntare su di essi per preparare, nel laboratorio della vita quotidiana, quel vaccino salvifico capace di contrastare i mali, vecchi e nuovi, di costruire la società delle certezze e del bene comune".