Napoli, cadavere in auto: si costituisce padre della fidanzata

Napoli, 14 lug. (LaPresse) - Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato dai carabinieri verso le 7 di questa mattina a Napoli su corso Lucci all'altezza del civico 63. Il cadavere si trovava all'interno di una Fiat Panda, ucciso da dei colpi di arma da fuoco. Sarebbe stato il padre della fidanzata, che si è costituito in caserma, a ucciderlo. I carabinieri di Napoli riferiscono che l'uomo, questa mattina all'alba, si è presentato presso una caserma di San Gennaro al Vesuvio e ora è sotto interrrogatorio ascoltato dal pm della procura di Nola.

L'uomo ha raccontato di aver incontrato ieri sera il ragazzo della figlia, con il quale non aveva un buon rapporto. Ne è nata una lite che è degenerata in scontro. Secondo l'uomo che si è costituito, il giovane a un certo punto avrebbe tirato fuori una pistola e durante la colluttazione fra i due sarebbe partito un colpo, che poi ha ferito mortalmente il ragazzo. Il presunto omicida ha riferito di aver quindi caricato il corpo in macchina fino a Napoli, dove poi l'auto è stata ritrovata e di essersi costituito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata