Napoli, appalti truccati al Cardarelli: nuovo arresto per Alfredo Romeo
Ai domiciliari anche il manager dell'ospedale partenopeo Ciro Verdoliva

Alfredo Romeo torna ai domiciliari. L'imprenditore a processo per corruzione nell'ambito dell'inchiesta Consip di Roma è stato nuovamente arrestato per un'indagine della Direzione distrettuale antimafia della procura di Napoli legata a presunti appalti truccati nell'ospedale Cardarelli. Sedici le persone sottoposte a misure cautelari: finisce ai domiciliari anche il manager dell'ospedale partenopeo Ciro Verdoliva.

Gli indagati sono accusati, a seconda delle posizioni, di reati che vanno dalla corruzione, all'abuso d'ufficio, fino alla frode. E secondo quanto si apprende l'indagine non sarebbe in alcun modo collegata a quella sulla centrale acquisti della pubblica amministrazione nell'ambito della quale Romeo era finito nel carcere romano di Regina Coeli il 1 marzo scorso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata