Napoli, ancora un omicidio a Melito: faida aperta per la droga

Napoli, 11 gen. (LaPresse) - Ancora un omicidio a Melito, alle porte di Napoli. La vittima, Patrizio Serrao, 52 anni, è un pregiudicato conosciuto dalle forze dell'ordine per reati di droga e considerato vicino al gruppo degli 'scissionisti'. Serrao, originario di Napoli ma da poco trasferito a Melito, stava tornado a casa a piedi, in via Umbria, verso le 24.30, quando è stato raggiunto da un colpo alle spalle sparato da distanza ravvicinata con una pistola semiautomatica calibro 9. La vittima è morta sul colpo. Dell'omicidio si occupano i carabinieri di Giugliano in Campania che ritengono si possa inserire in una nuova faida tra gruppi per il controllo del mercato della droga. Una ipotesi che potrebbe essere confermata quando arriverà l'identificazione ufficiale dei due cadaveri trovati carbonizzati sempre a Melito nella notte tra domenica e lunedì. Per i militari si tratterebbe di due pregiudicati di Secondigliano collegati anche a Serrao. Giovedì scorso, invece, era stato ucciso a Giugliano un altro pregiudicato, il 31enne Rosario Tripicchio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata