Napoli, 37enne picchia la ex incinta e porta via l'altro figlio
L'uomo non si rassegnava alla fine della relazione

I carabinieri di San Giorgio a Cremano hanno arrestato un 37enne, già noto alle forze dell'ordine, per aver maltrattato la compagna incinta. L'uomo, insieme a un complice in corso di identificazione, si è introdotto nella casa dei genitori della sua ex compagna a Portici e con la minaccia di una pistola, dopo aver picchiato la donna incinta, ha preso e portato via il loro figlio di 16 mesi. La donna aveva da poco interrotto la relazione. Per questo motivo il 37enne l'aveva più volte minacciata di morte e picchiata costringendola a rifugiarsi a casa dei genitori. I carabinieri sono intervenuti tempestivamente alla richiesta d'aiuto della vittima e dopo una lunga opera di mediazione e persuasione telefonica sono riusciti a convincere l'aggressore, che intanto si era allontanato, a presentarsi alla stazione dei carabinieri e a dire dov'era il bimbo: era stato portato a casa di suoi familiari. Il piccolo è stato riaffidato alla madre, alla quale sono state prestate le cure mediche per un trauma addominale. L'ex compagno è stato portato nel carcere di Poggioreale.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata