Napoli, 11enne si cala col lenzuolo. Giù dal 3° piano, salva
Lasciata da sola a fare da baby sitter al cuginetto. Aperta inchiesta

Aveva annodato le lenzuola per scendere dal terzo al secondo piano del suo palazzo, ma non ha retto la presa ed è precipitata. Una bambina di 11 anni è stata salvata dai fili per stendere la biancheria a Ottaviano, nel Napoletano. La piccola è stata poi soccorsa dal 118, che ha avvertito i carabinieri.

Sul posto i militari hanno accertato che la bambina era stata lasciata a far compagnia al cuginetto di un anno, che abita al piano sotto il suo. Poco prima delle 18.30 era salita a casa sua per prendere un giocattolo, ma non era stata più in grado di tornare dal piccolo perché la porta d'ingresso dell'appartamento della zia si era chiusa. Allora aveva tentato di rientrare nella casa con una manovra pericolosissima: annodando delle lenzuola e calandosi dall'alto. Una volta a penzoloni, però, non aveva retto la presa e aveva cominciato a precipitare. La caduta è stata attutita e rallentata dai fili per stendere la biancheria sul balcone del primo piano che le hanno salvato la vita.

Rimbalzata sui fili, la bambina è finita comunque al suolo dopo un volo complessivo di circa 6 metri. Soccorsa da personale del 118 che le ha prestato le prime cure, è stata ricoverata all'Ospedale Santobono, a Napoli. I medici le hanno diagnosticato "una frattura alla gamba sinistra e una forte contusione alla spalla sinistra" guaribili in 30 giorni e l'hanno ricoverata in osservazione. Non è in pericolo di vita. Ancora al vaglio dei militari e della Magistratura inquirente la posizione dei familiari. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata