Muraro su caso rifiuti: Telefonate con Buzzi? Pubblicatele tutte
L'assessora avrebbe parlato con l'imprenditore, coinvolto in Mafia Capitale, delle sorti di un appalto

Nuovi guai per l'assessora all'ambiente del Comune di Roma Paola Muraro, da giorni duramente criticata dalle opposizioni per i suoi presunti conflitti di interessi con Ama, l'azienda dei rifiuti capitolina. Alcuni quotidiani pubblicano le telefonate tra l'assessora e Salvatore Buzzi, l'imprenditore delle cooperative ritenuto dagli inquirenti di Mafia Capitale il braccio economico del 'mondo di mezzo' e imputato nel processo in corso a Rebibbia.

Secondo le intercettazioni, che compaiono nei brogliacci ma che finora non erano state trascritte, Muraro avrebbe parlato con Buzzi delle sorti di un appalto vinto dall'imprenditore. Nulla di penalmente rilevante, secondo chi indaga, ma di certo una nuova grana per l'assessora pentastellata.

Lei, però, si dice tranquilla e replica così: "Le telefonate con Buzzi? Possono pubblicarle tutte". "Attualmente i giornali basano gli articoli sul nulla, sono serenissima, non sono mai entrata nella vicenda di Mafia Capitale, ma a questo punto possono pubblicarle tutte le telefonate", aggiunge ai microfoni di Rainews24.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata