Muore operaio investito da treno sulla linea Milano-Brescia

Il dipendente di una ditta esterna stava lavorando per conto di Rfi. Da accertare le cause dell'incidente: aperta una inchiesta interna

Tragedia sui binari. Un operaio è stato investito e ucciso da un convoglio fra Milano e Brescia. L'incidente è avvenuto intorno alle 5 del mattino di venerdì all'altezza di Roncadelle, nel Bresciano, sulla linea che collega Milano a Brescia. L'operaio, 35 anni, stava svolgendo lavori di manutenzione sulla linea ed era un dipendente di una ditta esterna che stava lavorando per conto di Rfi.

Il sostituito procuratore di Brescia Teodoro Catananti si è recato sul luogo dell'incidente insieme agli uomini della polizia Scientifica, che ha eseguito i rilievi. É stata aperta un'inchiesta per omicidio colposo. Secondo una prima ricostruzione, l'operaio stava facendo delle riparazioni su un carro lavoro e, anziché scendere dal lato della massicciata, sarebbe sceso dal lato binari. In quel momento è passato il convoglio che lo ha travolto senza dargli scampo. Sull'incidente è stata anche avviata un'inchiesta interna.

Rete Ferroviaria Italiana esprime "il proprio cordoglio e la propria vicinanza ai familiari" dell'operaio. Anche il governatore Attilio Fontana ha voluto trasmettere la sua "vicinanza e il cordoglio della Regione Lombardia a familiari, amici, e colleghi del giovane operaio". "Un'altra giovane vita stroncata che ci addolora profondamente - ha aggiunto - e che ci spinge ad impegnarci ulteriormente perché queste tragedie non si ripetano più. Non si può e non si deve morire al lavoro". 

La circolazione ferroviaria è stata interrotta dalle 5 fino alle 10.30 sia sulla linea ad alta velocità sia su quella convenzionale. Per l'intera mattinata, i treni regionali e quelli a media e lunga percorrenza subiranno ritardi e cancellazioni dovuti alla graduale ripresa della circolazione ferroviaria. L'interruzione è stata necessaria per effettuare i rilievi e consentire l'esatta ricostruzione dell'incidente.

I treni a media e lunga percorrenza sono stati deviati via Milano - Bologna, Bologna - Verona e Bologna - Padova con allungamenti dei tempi di viaggio fino a due ore. Alcuni di questi collegamenti sono stati effettuati parzialmente con autobus o cancellati. II treni del servizio regionale vengono attestati nelle stazioni di Brescia e Rovato e fra le due stazioni è attivo un servizio spola con autobus. È stata potenziata l'informazione ai viaggiatori nelle stazioni interessate e la presenza di personale per offrire assistenza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata