Msf smentisce il blocco della nave a Lampedusa
Medici Senza Frontiere smentisce il blocco della sua nave Prudence per il nuovo codice del Viminale, non firmato dalla Ong. "Nessun divieto di entrare a Lampedusa. Un normale trasbordo come accaduto tante altre volte", dice il presidente di Msf Loris De Filippi sui 127 migranti raccolti al largo della Libia e trasbordati a 33 miglia a sud dell'isola su due unità della Guardia Costiera italiana che li hanno poi condotti in porto. Secondo il protocollo le organizzazioni che non aderiscono non possono entrare all'interno delle acque territoriali italiane con i migranti a bordo.