Mose, Milanese condannato a 30 mesi per traffico influenze
Condannato l'ex consigliere politico di Giulio Tremonti e ex deputato del Pdl

E' stato condannato a 2 anni e mezzo di carcere l'ex consigliere politico di Giulio Tremonti e ex deputato Pdl Marco Milanese per il caso Mose. A pronunciare la sentenza sono stati i giudici della quarta sezione penale del Tribunale di Milano. Il pm Roberto Pellicano aveva chiesto la condanna a 3 anni e mezzo di carcere per corruzione e in subordine 2 anni e mezzo di carcere se i giudici avessero deciso di derubricare il reato contestato a Milanese da corruzione a traffico di influenze illecite. Il collegio ha deciso di accogliere questa seconda richiesta.
 

Milanese, secondo il pm Roberto Pellicano, titolare delle indagini, avrebbe ricevuto 500mila euro in cambio di un aiuto al Consorzio Venezia Nuova, incaricato di realizzare il Mose, che in questo modo avrebbe avuto un proprio referente al ministero. Con la sentenza di oggi, la corte ha anche disposto una provvisionale da 100mila euro a favore del Consorzio Venezia Nuova e del ministero delle Finanze. I danni complessivi verranno calcolati in separato giudizio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata