Morto a 82 anni il neofascista Stefano Delle Chiaie

È morto la notte scorsa a Roma Stefano Delle Chiaie, esponente della Destra radicale, già nel Movimento Sociale Italiano e fondatore di Avanguardia Nazionale, accusato di concorso in strage nell'attentato di Bologna, ma assolto per insufficienza di prove. Delle Chiaie, che aveva 82 anni, visse per anni da latitante fino alla cattura, avvenuta a Caracas nel 1987. Nel 1969 fu coinvolto nell'inchiesta sulla strage di Piazza Fontana; per questo fuggì in Spagna e poi, dopo aver conosciuto Augusto Pinochet, in Cile e, successivamente, in altri Paesi del Sudamerica. Nel '91 fu assolto dall’accusa di associazione eversiva per la strage di Piazza Fontana.