Morbillo, l'allarme in Italia non cessa: a Catania morta una 25enne
I familiari hanno presentato una denuncia. La madre: "Me l'hanno ammazzata"

Il morbillo continua a mietere vittime. L'ultima è una ragazza di 25 anni, Maria Concetta Messina, morta all'ospedale Garibaldi di Catania. La 25enne era arrivata nel pronto soccorso il 23 marzo scorso ma dopo un periodo in astanteria e un ricovero in osservazione intensiva le sue condizioni si erano aggravate velocemente tanto da suggerire un trasferimento nel reparto di rianimazione, dove è morta. I familiari hanno presentato una denuncia ai carabinieri, che hanno sequestrato le cartelle cliniche, denunciando che Maria Concetta sarebbe stata lasciata a lungo senza cure su una barella.

"Me l'hanno ammazzata - ha detto la madre, Maria Di Bella, in lacrime - Mia figlia è entrata per il morbillo ed è uscita morta. Le hanno prestato le cure, non dico di no, ma poi per me c'è stata negligenza. È rimasta buttata su una barella per ore ed ore assieme ad altre persone che avevano il morbillo nella stessa stanza. È possibile che si sia aggravata in così breve tempo?". Il morbillo, viene spiegato, è stato riconosciuto grazie all'analisi degli anticorpi. Secondo quanto si apprende la ragazza aveva avuto delle serie complicanze respiratorie ed è stata ricoverata in rianimazione, dove è morta. I carabinieri hanno sequestrato la cartella clinica della giovane.

Non cessa, dunque, l'allarme morbillo in Italia. Secondo l'ultimo bollettino diramato dall'Istituto Superiore di Sanità, dal 1 al 31 gennaio 2018 sono stati segnalati 164 casi da 12 regioni, inclusi due decessi. Oltre l'80% dei casi è stato segnalato da quattro Regioni: Sicilia, Lazio, Calabria e Liguria. La Regione Sicilia ha riportato l'incidenza più elevata. L'età mediana dei casi è stata pari a 25 anni. Il 93% dei casi era non vaccinato o vaccinato con una sola dose. Sono stati segnalati 14 casi tra bambini con meno di 1 anno di età. Il 40% dei casi totali ha sviluppato almeno una complicanza, mentre oltre la metà è stato ricoverato. Sono stati segnalati 12 casi di polmonite. Sono decedute per morbillo due persone, non vaccinate, rispettivamente di età 38 e 41 anni, entrambe per insufficienza respiratoria. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata