Monza, uccide il figlio e confessa al 112: fermato pensionato

L'anziano avrebbe colpito ripetutamente la vittima, un 48enne forse tossicodipendente, alla testa con un oggetto da cucina

Ha chiamato il 112 confessando: "Ho ucciso mio figlio". E' quanto successo a Muggiò, in provincia di Monza e Brianza, dove un uomo di 48 anni, secondo quanto si apprende tossicodipendente, è stato trovato senza vita nell'abitazione di famiglia.

A chiamare i soccorsi dicendo di essere l'assassino è stato il padre, un pensionato di 72 anni, fermato dai carabinieri per omicidio. Secondo la prima ricostruzione, l'anziano avrebbe colpito ripetutamente la vittima alla testa con un oggetto da cucina, forse uno schiacciapatate, mentre discutevano. Sul caso indagano i carabinieri di Desio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata