Monza, tenta di ingoiare eroina e morsica carabiniere: arrestato
Fermata anche la compagna dell'uomo per spaccio

I carabinieri hanno arrestato a Bernareggio, in provincia di Monza, una coppia di spacciatori, lei italiana di 42 anni e lui iracheno di 52. Nel corso della perquisizione domiciliare l'uomo ha tentato di ingoiare una pallina di eroina e ha morso la mano di un militare dell'Arma. Sono in tutto 15 i grammi di droga, per circa una decina di dosi, trovati e sequestrati nella loro abitazione.

L'iracheno era arrivato in Italia da Baghdad, sua città d'origine, e con la compagna aveva iniziato un'attività di spaccio. Quando i carabinieri sono arrivati a casa della coppia l'uomo stava maneggiando una pallina di eroina e, per evitare di farsela prendere, ha cercato di mettersela in bocca per inghiottirla.

Un militare ha tentato di impedirglielo, ed è stato morso alla mano. Sia lui che la convivente sono finiti in manette per droga. L'iracheno, che dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale, è stato portato in ospedale per una lastra all'apparato digerente per accettare che nello stomaco non avesse delle palline di eroina che, in caso di esplosione, metterebbero a repentaglio la sua vita. Il carabiniere morso alla mano, invece, è stato medicato e sottoposto alla profilassi del caso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata