Monza, critiche le condizioni della donna andata in coma durante una liposuzione

La donna si è sentita male in uno studio estetico. Si cerca di verificare i danni cerebrali subiti

Restano estremamente critiche le condizioni cliniche della donna ricoverata in terapia intensiva neurochirurgica della Asst di Monza dal 5 marzo, a seguito di un arresto cardiaco avvenuto in uno studio medico dove la paziente si era recata per un intervento di chirurgia estetica (liposuzione). Lo si legge nel bollettino medico del presidio ospedaliero. La paziente, si legge ancora, e non si sono registrati miglioramenti clinici. Saranno conclusi in giornata gli accertamenti per definire l'entità del danno cerebrale che, dai primi riscontri, appare estremamente grave. Verrà emesso un nuovo bollettino medico nella giornata di domani intorno alle 12.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata