Modena, ragazzo morto nascosto in valigia: si consegna ultimo ricercato
La polizia ha deciso di non precedere al fermo ma di denunciarlo soltanto a piede libero

Si è presentato nella notte in questura a Prato, accompagnato dal suo legale. Si è costituito il quinto e ultimo minorenne cinese, residente nella città toscana, ricercato dalla squadra mobile in relazione all'omicidio di Hu Congliang, lo studente di 20 anni, anch'egli di origine cinese, che sabato scorso è stato trovato morto in camera sua dentro una valigia, all'interno di un appartamento in piazza Dante, a Modena, a ridosso della stazione ferroviaria.

La polizia ha deciso di non precedere al fermo ma di denunciarlo soltanto a piede libero forse in relazione al suo ruolo marginale rispetto all'accaduto.

Nel carcere minorile fiorentino sono invece finiti altri quattro minorenni cinesi, due sedicenni e due diciassettenni, anche loro residenti a Prato, sospettati dell'omicidio del ventenne di Modena. Per tutti e quattro, e per il quinto che si è consegnato questa notte in questura, la procura di Modena procede per l'ipotesi di reato di omicidio volontario pluriaggravato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata