Militare dell'esercito fa partorire una donna in piazza San Bartolomeo
La bimba e la madre sono successivamente stati trasportati in ospedale dal personale sanitario

Questa notte, alcuni soldati dell'Esercito, durante il servizio di vigilanza nell'ambito dell'operazione Strade Sicure, si sono resi protagonisti di un soccorso nei confronti di una donna che, grazie al loro aiuto, ha partorito in Piazza San Bartolomeo a Roma.  La pattuglia del 17° reggimento Artiglieria Controaerei, mentre presidiava un obiettivo sensibile sul Lungotevere, all'altezza dell'isola Tiberina, attirata dalle urla di una donna che chiedeva aiuto, in evidente stato di agitazione, si è avvicinata per prestare soccorso. Una volta capito che la donna era incinta e che, con molta probabilità, il bambino sarebbe nato a breve, il Capo pattuglia si è adoperato per far nascere la bambina che è venuta al mondo dopo qualche minuto in perfetta salute e sotto gli occhi increduli di qualche passante.

La neonata per alcuni minuti è rimasta tra le mani del militare, in attesa dell'arrivo del personale del 118, che successivamente ha provveduto a recidere il cordone ombelicale della piccola. La donna, visibilmente emozionata e felice per l'esito dell'evento, ha "benedetto" i militari, ringraziandoli di tutto. "Non so neanche io come ho fatto. Non ho neanche figli...." ha detto il militare al termine dell'intervento. La bimba e la madre sono successivamente stati trasportati in ospedale dal personale sanitario. Entrambe sono in buone condizioni di salute.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata