Milano, violenze da oltre 16 anni su moglie ipovedente: arrestato
Nonostante i gravi problemi di salute della donna le vessazioni, fisiche e psicologiche, erano quotidiane

Picchiava la moglie ipovedente dall'indomani del matrimonio, contratto nel 2000. Nonostante i gravi problemi di salute della coniuge le vessazioni, fisiche e psicologiche, erano quotidiane. Sono i contorni dell'ennesima storia di violenza tra le mura domestiche che coinvolge una coppia residente nell'hinterland milanese. A finire in manette, ieri pomeriggio, è stato un 58enne italiano di origini tunisine, arrestato nella sua abitazione a Cologno Monzese (Milano) dai carabinieri di Sesto San Giovanni intervenuti mentre si accaniva con violenza contro la moglie, tunisina di 47 anni. E' stata lei, dopo sedici anni di soprusi, a chiamare le forze dell'ordine. La donna, con segni di violenza sul corpo, è stata portata al pronto soccorso di Cernusco sul Naviglio per essere medicata. Per il marito, invece, si sono aperte le porte del carcere di Monza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata