Milano, vigile spara: morto un cileno

Milano, 13 feb. (LaPresse) - Un cileno è rimasto ucciso a Milano da un colpo di pistola sparato da un vigile urbano. il fatto è avvenuto poco dopo le 15, in zona Crescenzago. Sul posto sono intervenute alcune volanti e il 118. Il giovane è stato soccorso dai sanitari pochi minuti dopo la sparatoria e trasportato in codice rosso al San Raffaele, ma per lui non c'è stato nulla da fare. Da una prima ricostruzione fornita dalla polizia locale la sparatoria sarebbe nata da un tentativo di fuga. Una pattuglia di vigili urbani, infatti, avrebbe inseguito a lungo, prima in auto e poi a piedi, due cittadini sudamericani in via Crescenzago.

La pattuglia a quanto riferiscono i vigili urbani, era stata chiamata verso le 14.30 per sedare una rissa. Una volta giunti sul posto, gli agenti della polizia locale avrebbero visto un'auto fuggire contromano e l'avrebbero inseguita, tamponandola nel tentativo di fermarla. Le due auto si sarebbero bloccate all'altezza del civico 100, nei pressi di un parco pubblico.

I due occupanti dell'auto in fuga, a quel punto, avrebbero cercato di scappare a piedi attraverso i giardini pubblici. Mentre correvano, uno dei due avrebbe estratto la pistola e l'avrebbe puntata verso i due vigili. L'agente a sua volta a quel punto avrebbe estratto la propria arma di ordinanza e sparato. Avrebbe però colpito non il giovane che lo aveva sotto tiro, ma il suo complice. Il 29enne, trasportato d'urgenza al San Raffaele, è morto poco dopo in ospedale. Nessuna traccia dell'altro, che ha fatto perdere le proprie tracce. Sul posto gli agenti della polizia scientifica stanno effettuando i rilievi sull'auto dei due sudamericani. I due vigili coinvolti sono stati convocati in questura per raccontare la propria versione dei fatti.

Il vigile che ha sparato, A.A., si occupa in genere di abusivismo e oggi era in zona Buenos Aires per un servizio contro la contraffazione, quando gli è stato chiesto dalla centrale di intervenire per una rissa in via Crescenzago, dove è poi avvenuta la sparatoria. E' indagato per eccesso colposo in legittima difesa. Il vigile al momento è sotto interrogatorio in procura davanti al pm Roberto Pellicano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata