Milano, tenta di uccidere la moglie: arrestato pensionato

Milano, 27 lug. (LaPresse) - Ha colpito la moglie alla testa, con un tagliere di legno, procurandole una frattura al cranio. Poi si è rimesso a letto, come se nulla fosse successo. E ha rimosso tutto. Quando i poliziotti delle volanti lo hanno svegliato, era confuso, frastornato, senza memoria di quanto avvenuto nei minuti precedenti.

Il tentato omicidio è avvenuto domenica mattina in un appartamento della periferia ovest di Milano, in via Pietro Colla. Un pensionato, 77 anni, alle 7.30 ha aggredito nel sonno la moglie, 74 anni. Le ha calato sulla testa il pesante arnese da cucina e ha continuato a percuoterla anche quando lei si è svegliata e ha cercato di difendersi e di placarlo, parando altri colpi.

La donna è riuscita a sgusciare via ed è andata a chiedere aiuto a una vicina di casa. Soccorsa dal 118, è stata portata al Policlinico. Anche il marito. trovato a letto dai poliziotti intervenuti nell'appartamento, è stato accompagnato allo stesso ospedale, arrestato con l'accusa di tentato omicidio e ricoverato in psichiatria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata