Milano, tensioni al Pirellone tra manifestanti e polizia: 4 feriti

Milano, 3 lug. (LaPresse) - Quattro persone sono rimaste ferite nelle tensioni tra un gruppo di una trentina di manifestanti - che da due giorni protestano contro i tagli al Policlinico - e la polizia fuori dal Pirellone. Lo riferisce l'Unione sindacale di base. Intorno alle 11 i manifestanti si sono dati appuntamento sotto la sede del Consiglio regionale e hanno chiesto di entrare e parlare con l'assessore alla Sanità Mario Mantovani. Al loro arrivo hanno trovato la polizia, che ha cercato di impedire loro l'accesso al palazzo. Nelle tensioni con gli agenti, tre persone, due donne e un uomo, sono rimaste ferite. Una ventina di manifestanti ha comunque varcato i cancelli del Pirellone, ma una decina di persone è in presidio fuori dall'edificio. Uno dei manifestanti che è riuscito ad entrare ha manifestato segni di malessere.

Nei tafferugli con la polizia, infatti, aveva sbattuto la testa e poco dopo si è sentito male, ha spiegato il dirigente dell'Usb Pietro Cusumano che è sotto al Pirellone. "Quando è arrivata l'ambulanza - ha aggiunto il sindacalista - Regione Lombardia non ha aperto i cancelli e non ha permesso al mezzo di entrare. Gli operatori del 118 sono andati dentro a piedi". I manifestanti stanno aspettando di conoscere le condizioni di salute del loro compagno ferito e l'ospedale dove verrà portato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata