Milano, si ferma a soccorrere feriti dopo un incidente: tassista travolto e ucciso

Il 47enne è rimasto schiacciato mentre aiutava due fidanzati intrappolati in auto ed è morto sul colpo

Si è fermato per aiutare due fidanzati feriti dopo un incidente, ma purtroppo il gesto gli è costato caro. Protagonista del tragico episodio, avvenuto sulla Milano-Meda, un tassista di 47 anni, travolto e ucciso da due auto sopraggiunte a gran velocità. Secondo quanto riporta il Corriere, il primo scontro è avvenuto tra la Fiat 600 dei due giovani e un'Audi guidata da un 26enne, che dopo essere fuggito è stato rintracciato dalla polizia nella sua abitazione.

Accortosi dell'accaduto, il tassista si è fermato e, dopo aver indossato giubbotto catarifrangente, è corso in aiuto dei due ragazzi rimasti incastrati tra le lamiere. In quel momento, tuttavia, due auto hanno speronato la Fiat 600, schiacciando il 47enne. Lo sfortunato tassista è morto sul colpo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata