Milano, spacca la testa in treno a una 22enne per rapina: fermato
L'agguato è avvenuto poco prima della stazione di Cassano D'Adda, nel Milanese

Ha spaccato la testa ad una ragazza di 22 anni di Bergamo con un 'martello di emergenza' presente sul treno per derubarla del cellulare e di 15 euro che aveva nel portafogli. È accaduto poco prima delle 21 di sabato scorso su un convoglio che stava viaggiando da Treviglio (Bergamo) a Milano. L'agguato è avvenuto poco prima della stazione di Cassano D'Adda, nel Milanese, in un vagone dove viaggiava soltanto ragazza che sarebbe stata colpita alle spalle.

Mentre l'aggressore approfittava della fermata del treno, per fuggire con in mano la borsa della vittima, la 22enne sanguinante ha chiesto aiuto al capotreno. Poco dopo è stata ricoverata all'ospedale San Raffaele del capoluogo lombardo, dove si trova tuttora nel reparto di Neurochirurgia.

Dovrà essere operata per ridurre le frattura della teca cranica e quella scomposta della mano destra provocate dai colpi inferti con il martelletto di ferro.
Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri di Cassano d'Adda, che hanno bloccato in un campo alle spalle della vecchia stazione un pluripregiudicato romeno di 32 anni che è stato posto in stato di fermo con l'accusa di rapina aggravata e lesioni personali aggravate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata