Milano, sevizia e ruba 21mila euro a prostituta: arrestato 32enne

Milano, 17 dic. (LaPresse) - E' finito l'incubo di una 34enne romena, prostituta, seviziata e derubata di 21mila euro da un connazionale 32enne. L'uomo, magazziniere residente nelle campagne bolognesi, è stato arrestato, a Milano, dalla polizia di Stato del commissariato Sempione, dopo un'attività d'indagine iniziata la scorsa estate. Il 32enne il 9 luglio si era recato nel capoluogo lombardo e, dopo aver contattato la giovane su un sito online, l'aveva raggiunta nella sua abitazione di via Castelvetro, un appartamento dove al tempo la giovane si prostituiva e viveva assieme a una coinquilina. Dopo averle proposto di legarla al letto, l'uomo è diventato improvvisamente violento, le ha messo uno slip in bocca per impedirle di urlare e, picchiandola, le ha chiesto di darle tutto il denaro che aveva in casa.

In camera da letto è arrivata anche la coinquilina della giovane, in suo soccorso, ma anche lei è stata aggredita dal 34enne che, dopo aver preso una borsa contenente 21mila euro, ha rubato i telefoni cellulare della vittima, per evitare di lasciare tracce dei messaggi e delle telefonate che si erano scambiati per fissare l'appuntamento. Quella stessa sera è intervenuta la polizia scientifica, per prelevare il materiale biologico e identificare il colpevole. La 34enne, nel frattempo, era stata ricoverata all'ospedale Maggiore di Milano, e poi affidata al centro antiviolenza della clinica Mangiagalli.

Oggi, dopo 6 mesi, per il 34enne ieri si sono aperte le porte del carcere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata