Milano, sequestrati 5 milioni a imprenditore per evasione

Milano, 16 feb. (LaPresse) - I finanzieri del Comando Provinciale di Milano stanno eseguendo un decreto di sequestro preventivo di beni del valore di 5 milioni di euro nei confronti di un imprenditore abitualmente dedito all'evasione fiscale. Il sequestro è stato quindi eseguito su oltre 60 immobili e terreni, diversi conti correnti, e su 2 società attualmente nella disponibilità dell'imprenditore e della sua famiglia.

Le indagini svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria di Milano e dirette dal sostituto procuratore Alessandra Dolci hanno dimostrato che l'imprenditore, attivo negli ultimi 15 anni nel settore edile ed immobiliare, potesse essere considerato ai sensi della disciplina in tema di misure di prevenzione (D.Lgs. n. 159/2011) un soggetto "abitualmente" dedito a condotte illecite di varia natura tra cui reati tributari, reati in materia di appalti pubblici, reati ambientali e reati in materia di collocamento al lavoro di manodopera. L'imprenditore aveva la disponibilità di un patrimonio sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati, frutto delle medesime condotte illecite o del reimpiego di quei capitali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata