Milano, resta in carcere il 23enne 'picchiatore seriale'
Il dj spagnolo ha aggredito in 19 giorni almeno 10 persone

Resta in carcere Nicolas Orlando Lecumberri, il 23enne spagnolo che fingendosi un turista chiedeva informazioni, per poi prendere a pugni in faccia chi si prestava ad aiutarlo. Lo ha deciso il gip Livio Cristofano che ha accolto la richiesta di custodia cautelare in carcere, avanzata per lo studente e dj spagnolo dal pm Cristian Barilli. Il 23enne è accusato di lesioni aggravate dai futili motivi per aver aggredito in 19 giorni almeno 10 persone, ma il numero degli attacchi potrebbe essere ben più elevato.

Il ragazzo, nel corso dell'interrogatorio di convalida dell'arresto, durato circa mezz'ora, ha risposto ad alcune domande del gip e ha cercato di difendersi. Dietro ai suoi blitz, gli inquirenti sospettano ci possa essere la volontà di emulare il "knock out game", una specie di "gioco" che sta dilagando negli Stati Uniti e consiste nello sferrare pugni ai passanti.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata