Milano, ragazza impiccata: Da autopsia rimane ipotesi suicidio
Sul corpo della stilista di 37 anni non ci sono tracce di violenze

Sarebbe morta per strangolamento autoindotto Carlotta Benusiglio, la stilista di 37 anni trovata impiccata ad un albero del parchetto di piazza Napoli, a Milano, martedì scorso. Sul suo corpo non ci sono tracce di violenze, colluttazioni o ferite, né altri elementi che facciano pensare a un omicidio. Questo è quanto emerso dall'autopsia eseguita oggi e disposta dal pm milanese Antonio Cristillo, titolare del fascicolo, per chiarire ogni dubbio su quanto accaduto alla donna.

E sull'ipotesi del suicidio, al momento, rimane ferma anche la questura. La polizia era intervenuta subito sul posto, alle 6 del 31 maggio, allertata da alcuni passanti che avevano visto il cadavere legato per il collo con una sciarpa a un albero a non più di 150 passi dalla sua abitazione, al civico 24 di piazza Napoli. I medici legali dovranno ora effettuare ulteriori accertamenti tossicologici e genetici per completare il quadro, ma per gli inquirenti l'ipotesi più accreditata rimane quella del suicidio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata