Milano, investe cane e fugge: polemica contro veterinaria
La denuncia dell'assessora alla Sicurezza su Fb: "Non è degna della professione"

Una veterinaria ha investito un cane all'Ippodromo di Milano verso le 20 di ieri sera senza fermarsi a prestare soccorso. L'animale è poi deceduto. E' l'assessora alla Sicurezza Carmela Rozza, sulla sua pagina Facebook, a darne notizia, chiedendo giustizia per l'animale. Rozza rivolge anche un appello all'Ordine dei medici veterinari, per prendere "durissimi provvedimenti". In merito alla veterinaria l'assessore dice: "Non è degna, a mio avviso, di questa professione".

 

Scrive Rozza nel suo post: "Premettendo che amo molto gli animali, ma sicuramente non mi si può definire un'animalista integralista, voglio raccontare una cosa che mi ha fatto venire brividi e voltastomaco insieme.

Ieri sera una pattuglia della polizia Locale, su segnalazione della Centrale operativa, è intervenuta all'Ippodromo poiché un'automobile ha investito un cane (poi purtroppo deceduto). La conducente non si è fermata per prestare soccorso alla povera bestiola... Fin qui nulla di speciale, se non fosse che la 'signora' (le virgolette sono d'obbligo) è una veterinaria"". Conclude l'assessora: "Si è deciso, pertanto, di relazionare con un rapporto all'Ordine dei medici veterinari, sperando che vengano presi durissimi provvedimenti nei confronti di questa veterinaria, non degna, a mio avviso, di questa professione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata