Milano, incidente sul lavoro in un'azienda metalmeccanica: tre operai morti intossicati
È successo nella fabbrica 'Lamina'. Un altro è gravissimo. Intervenuti i vigili del fuoco e 118

Tre operai morti nel gravissimo incidente sul lavoro alla Lamina Spa, azienda che produce laminati d'acciaio in uno stabilimento alla prima periferia di Milano, in via Rho 9, zona Rimembranze di Greco. L'allarme è scattato alle 16.50 di questo pomeriggio. Sei operai che stavano pulendo un forno sotterraneo sono stati investiti in pieno da una fuoriuscita di gas e sono rimasti intossicati. Le condizioni di quattro lavoratori sono apparse subito molto gravi, mentre altri due presentavano solo lievi segni di intossicazione. Un operaio era stato portato in codice rosso all'ospedale di Monza, dove è deceduto. Due in codice rosso al San Raffaele in arresto cardiaco (uno è morto in serata) e un quarto collega è arrivato in codice rosso al Sacco ed è deceduto dopo il ricovero in ospedale. Altri due operai, infine, sono stati ricoverati in codice giallo all'ospedale Santa Rita, sono fuori pericolo e non avranno bisogno neanche della terapia in camera iperbarica.

Nello stabilimento dell'azienda Lamina Spa sono intervenuti molti mezzi del 118, i vigili del fuoco, i carabinieri e la polizia locale, che hanno isolato la zona. È rimasto intossicato anche il capo squadra dei vigili del fuoco, tra i primi a prestare soccorso: è stato trasportato in codice giallo al Niguarda per accertamenti.

La Lamina Spa dal 1949 è specializzata nella produzione per laminazione a freddo di nastri di alta precisione in acciaio e titanio. Sin dai primi anni Settanta, pur mantenendo la tradizionale produzione di acciai al carbonio prevalentemente riservata al mercato italiano, ha orientato la produzione al settore più specializzato dei nastri inossidabili incruditi impiegati nella costruzione di molle industriali e esporta una buona parte dei prodotti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata