Milano, giovane mamma e bimbo di 3 anni trovati morti in casa

Milano, 4 mar. (LaPresse) - Una donna di 29 anni di origine dominicana e il figlioletto di 3 anni sono stati trovati morti nel loro appartamento al secondo piano del palazzone di via Segneri, 4 tra via Giambellino e via Lorenteggio, a Milano. Il corpo della donna era a terra in una pozza di sangue. La 29enne, dai primi accertamenti, è stata ferita a morte con un'arma da taglio. In un'altra stanza della casa, anche il piccolo era riverso a terra, ucciso a coltellate. A dare l'allarme sono stati alcuni vicini, che intorno alle 16 hanno chiamato il 118. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti delle Volanti, gli uomini della Squadra Mobile di Milano e la polizia scientifica. Dai primi accertamenti non è ancora stato possibile stabilire se si sia trattato di un omicidio suicidio o se qualcuno si sia introdotto nell'appartamento e abbia ucciso mamma e figlio.

E' stata la nonna materna del piccolo Leandro a trovare lui e la mamma, Libanny Meja Lopez, morti nella loro casa. La donna, insospettita perché la figlia non le rispondeva al telefono, questo pomeriggio è andata a casa sua e l'ha trovata senza vita nel salotto dell'appartamento con una profonda ferita da arma da taglio alla gola. Il corpo del nipotino, invece, era in bagno. Il bambino indossava il pigiama e anche lui aveva un profondo taglio alla gola. La nonna ha dato l'allarme e i alcuni vicini hanno chiamato il 118 e la polizia. Oltre alla nonna è arrivato a casa delle vittime anche il fratello della 29enne.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata