Milano, furti e estorsione a turisti: due in manette
Le vittime hanno chiamato i carabinieri che hanno fermato i ladri poco dopo

Hanno rubato il telefonino a due turisti ventenni in vacanza a Milano. Poi hanno provato a estorcere a ciascuno di loro 250 euro per la restituzione del maltolto. I due giovani, però, non si sono persi d'animo e anziché piegarsi  alla richiesta dei malviventi hanno contattato il 112. Poco dopo sono stati raggiunti dai carabinieri della compagnia Duomo, a cui hanno spiegato l'accaduto e hanno fornito la descrizione dei due ladri. E' bastato poco: i militari dell'Arma li hanno fermati nelle strade limitrofe. Si tratta di due tunisini di 37 e 40 anni, accusati di per furto aggravato ed estorsione in concorso. Il 37enne, che in tasca aveva un coltello lungo oltre 30 centimetri, è accusato anche di porto abusivo di armi. Per tutti e due, l'impresa si è conclusa con il carcere. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata