Milano, ex vigile uccise sindaco Cardano al Campo:ergastolo confermato
La condanna per Giuseppe Pegoraro è stata ribadita anche in appello

Giuseppe Pegoraro, l'ex capo della polizia municipale di Cardano al Campo (Varese) che il 20 luglio 2013 aveva ucciso il sindaco Laura Prati a colpi di pistola, è stato condannato all'ergastolo anche in appello. L'ex vigile aveva ferito gravemente anche l'allora vicesindaco Costantino Ianetti. I giudici della Corte d'Assise d'Appello di Milano hanno ribadito la sentenza di carcere a vita già disposta in primo grado dal gup di Busto Arsizio nell'aprile 2015.

"Per il resto la sentenza di primo grado è stata confermata integralmente", ha aggiunto il legale. I giudici milanesi hanno inoltre disposto a favore delle parti civili - i familiari del sindaco e il comune del paese del Varesino - una provvisionale da 5 mila euro ciascuno, in attesa che un giudice civile si pronunci sull'esatta entità del risarcimento. "Quello che colpisce - ha spiegato ancora l'avvocato Cicorella - è l'astio che ancora oggi manifesta l'imputato nei confronti di Laura Prati. Come si fa a uccidere così un essere umano a sangue freddo?".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata